CONFERENZA A FORLI’ IL 13 sul Vaccino H1N1 E SULLA SUA PERICOLOSITA’

FORLI’ – ‘Il vaccino per l’influenza A/H1N1 è pericoloso perché non è stato sufficientemente sperimentato’. Questo è l’allarme lanciato da Giorgio Gustavo Rosso, fondatore del Gruppo Editoriale Macro. Sul tema ‘Influenza suina: i pericoli della vaccinazione’, organizzata in collaborazione con Federazione Comilva (libertà in materia di vaccinazioni), Ingasati (gruppo di acquisto solidale) e Movimento Impatto Zero Cesena, si terrà un incontro venerdì 23 ottobre.

 

I relatori, al Centro per la Pace (Via Andrelini, Forlì) alle 21, saranno Rosso, il medico omeopata Paolo Mosconi e l’avvocato Luca Ventaloro. Durante questa campagna di informazione sui rischi del vaccino e sull’influenza A, è prevista l’uscita del libro ‘L’influenza suina A/H1N1 e i pericoli della vaccinazione antinfluenzale’ di Roberto Gava. Le informazioni raccolte sono frutto del contatto con i massimi esperti italiani ‘indipendenti dalle case farmaceutiche’.

 

‘Anche l’inventore del vaccino contro la Poliomielite, Albert Bruce Sabin – sottolinea Rosso – conferma come del vaccino influenzale in sé non sia mai stata dimostrata l’efficacia. Inoltre il vaccino per l’influenza A è stato sperimentato per solo un mese: a mio parere servirebbero almeno 6 mesi per dimostrarne l’efficacia e valutarne i rischi. Non è stata effettuata la sperimentazione a doppio cieco, obbligatoria in campo scientifico ma non vaccinale, che prevede il confronto tra un campione consistente di persone trattate con il farmaco ed uno di non trattati’.


Insomma quali sono i rischi nell’assunzione di questo vaccino, definita pericoloso? ‘Non è stato in alcun modo provato che il vaccino sia innocuo – continua Rosso –  è stato sperimentato solo in laboratorio. Questa campagna è solo una enorme operazione di marketing per la quale è stato calcolato un indotto di 50 miliardi di euro’.

 

Lo scopo di questa iniziativa è di dare alla popolazione una informazione a 360 gradi sul virus A/H1N1, definito da Rosso ‘ubiquitario’, cioè che ormai si trova dappertutto . ‘L’intera umanità è entrata in contatto con il virus ed è protetta’ . Inoltre ‘L’influenza A è innocua, molto più mite della comune influenza, solo più contagiosa. Si è denunciata una pandemia. Ma nel Sud del mondo, dove l’inverno va da marzo a settembre, è già passata e non è accaduto nulla’. La popolazione deve scegliere consapevolmente ‘non solo tramite le informazioni trasmesse dai media’.

 

=========================================================================================================================

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.